Porzione di DNA codificante per almeno una proteina o un polipetide; costituisce l’unità base dell’ereditarietà. Nell’uomo sono presenti due copie di ciascun gene derivanti da ciascuno dei due genitori e localizzate sui due cromosomi omologhi.


Questo contentuto è stato modificato il 10.04.2008